Visitare Barcellona in due giorni

Pur essendo annoverata tra le grandi cittá europee, Barcellona è una cittá che si puó visitare in due giorni. Il nucleo urbano è concentrato in un diametro di pochi chilometri e grazie al sistema di trasporti si puó raggiungere facilmente ogni angolo della cittá nel giro di cinque, dieci o venti minuti al massimo.

Se si hanno solo due giorni, la migliore opzione per muoversi in libertá è il sistema di metropolitana e autobus. La rete di trasporto TMB, Transport Metropilitá de Barcelona, offre la possibilitá di comprare biglietti pensati per turisti che si muovono in cittá per qualche giorno. Questi sono i prezzi aggiornati 2018:

-corsa singola 2,20 Euro,

– 10 corse 10,20 euro,

– Tariffa Hola Barcellona per chi è a visitare in due giorni la cittá 15 euro .

L’altra alternativa valida per spostarsi è quella di utilizzare il Bus Turistic. La società che lo gestisce organizza percorsi circolari che raggiungono tutti i punti d’interesse di Barcellona. Acquistando un biglietto è possibile utilizzarli come un autobus pubblico. Si puó scendere in qualsiasi fermata lungo il percorso visitare quello che interessa visitare e ripartire. Se non si vuole perdere tempo a organizzare i due giorni della visita è probabilmente la soluzione piú pratica.

Invece, le biciclette piccoline e rosse del servizio Bicing, sono riservate ai soli residenti. Non c’è maniera di utilizzarle per solo pochi giorni. L’unica alternativa valida sono i vari noleggi che si trovano praticamente ovunque passeggiando.

Le principali attrazioni da visitare in due giorni

Sagrada Familia

Una delle opere targate Guadí, è probabilmente la basilica modernista piú famosa in Europa. Si trova nel quartiere dell’Eixample, il quartire organizzato in isolati quadrati che sovrasta il centro storico e lo divide dai quartieri alti edificati ai piedi delle colline. Raggiungerla èsemplicissimo. Proprio ai suoi piedi è situata l’omonima stazione della metropolitana. Qui si incontrano la linea viola (L2) e la linea blu (L5) della metropolitana. Se si arriva dal centro o dalla zona di Plaza Cataluña, bisogna prendere la linea verde e cambiare nella stazione di Diagonal. Per visitare Barcellona in due giorni è importante imparare a usare rapidamente queste linee, che sono le principali.

La Sagrada Familia è un must da visitare a Barcellona

Casa Battló

Si tratta di uno dei simboli del modernismo della città e una delle quattro case che si trovano nella capitale catalana che portano la firma di Anton Gaudí. La costruzione è dedicata alla leggenda di San Giorgio. Secondo la leggenda, San Jordi, nome catalano del santo, uccise un drago salvando la sua principessa amata. Nella sua facciata principale viene rappresentato il drago (tetto), le sue vittime (balconi) e la lancia (comignolo) che lo trafisse.

Casc Antic

Il casc Antic altro non è che il centro storico di Barcellona.  E’ composto da 3 quartieri, barrios in spagnolo. Il Born, il Gotico e il Raval. Guardando il Casc Antic da una mappa il Born si trova sulla destra, separato dal Gotico dalla Via Laietana, una delle arterie della cittá. Il Barrrio Gotico si trova invece nel centro ed è a sua volta separato dal Raval della famosa Rambla, a cui per essere piú precisi ci si dovrebbe riferire come Las Ramblas. In questa zona della cittá è possibile visitare i posti piú belli di Barcellona.

Park Guell

Altra opera commissionata dall famiglia Guell. Si tratta di un parco in cui il modernismo si fonde con la natura. L’immagine delle casette colorate con il mare di sfondo è probabilmente una delle foto piú famose della cittá. Bene, quelle casette si trovano proprio all’ingresso del parco. Le fermate della metropolitana piú vicine sono Vallcarca e Lesseps sulla Linea Verde L3. Mentre se si è piú comodi con la linea gialla L4, Alfons X è la fermata di riferimento. 

Cosa vedere a Barcellona in due giorni

Port Vell. Port Vell vuole dire letteralmente porto vecchio, si trova a sud del centro storico e inizia dove finiscono Las Ramblas con la statua di Cristiforo Colombo. Qui troviamo altre a una lunga passeggiata fra barche a vela e megayacht, il centro commerciale del Maremagnum, l’acquario e un maxicinema.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami