Categorie
Blog

Adotta una tartaruga, l’iniziativa di Plastic Free

Home » Blog » Adotta una tartaruga, l’iniziativa di Plastic Free

Le tartarughe caretta caretta che da sempre popolano il Mediterraneo, sono in grave pericolo.

Questi rettili che popolano il nostro mare da molto prima dell’arrivo dell’uomo hanno bisogno del nostro aiuto. O meglio hanno bisogno di un cambio delle nostre abitudini e di una ridefinizione del nostro modo di relazionarci con l’intero pianeta.

Ma dal momento che questo suppone un processo educativo che purtroppo tarderà parecchi anni nel dare i suoi frutti, per ora possiamo fare dell’altro. Aiutare chi si impegna anche per gli altri nella salvaguardia del nostro patrimonio naturale, come la Onlus Plastic Free.

Adotta una tartaruga

Questo progetto funziona come una sorta di adozione a distanza ed è finalizzato, ovviamente, al recupero di tartarughe in difficoltà.

Finanziando questa iniziativa, darai la possibilità al team di sostenere le spese necessarie per il recupero di esemplari che hanno avuto la fortuna di essere ricoverati in strutture di assistenza faunistica.

Per cosa verrà usata la tua donazione?

  • Acquisto medicinali
  • Acquisto cibo
  • Mantenimento delle strutture interessate
  • Pagamento degli interventi veterinari
  • Copertura spese delle attività di monitoraggio dei nidi.

Una volta completata l’adozione, ti verrà inviato un certificato digitale che identifica la tartaruga che stai aiutando e aggiornamenti periodici sul suo stato di salute.

Clicca sul bottone per visualizzare la pagina di adozione.

Cosa è esattamente Plastic Free e di cosa si occupa

Plastic Free è una Onluns, pertanto una associazione di volontariato che ha l’obiettivo di sensibilizzare e informare la gente su quello che è l’impatto ambientale della plastica. La loro azione è particolarmente mirata alla lotta dell’uso indiscriminato degli oggetti in plastica monouso.

Iniziativa recupero tartarughe - Slow Moove blog di viaggi
Alcuni dei volontari in compagnia di una delle tartarughe salvate.

I principali canali di divulgazione che usano sono i loro account social che, dalla loro fondazione nel Luglio 2019, hanno già raggiunto decine di migliaglia di followers.

Inoltre, affiancano la loro attività informativa con attività sul territorio come:

  • Giornate di raccolta rifiuti promosse dai vari referenti locali.
  • Incontri nelle scuole con ragazzi e ragazze di tutte le età.
  • Campagne mirate come “Adotta una tartaruga”.

Altre iniziative promosse da Plastic Free

Come accennato poco sopra, Plastic Free si propone sia di educare la gente che di promuovere azioni concrete di pulizia e recupero.

Si sa, l’educazione parte dall’infanzia e dalla scuola. Proprio per questa ragione è stato lanciato il Progetto Scuole. L’iniziativa parte dell’idea di donare acqua depurata gratuitamente all’interno delle scuole. In questo modo si otterrà un doppio beneficio: da un lato non sarà necessario andare a scuola con la classica bottiglietta d’acqua e dall’altro si farà capire ai giovani l’importanza dell’impiego di bottiglie riutilizzabili.

Rivolta invece ad un pubblico molto più ampio è l’idea che è dietro al Progetto Raccolta. Con cadenza settimanale si convocano i volontari di tutte le età di una determinata area sulle spiagge vicine per ripulirle da tutti i rifiuti che ci si possono trovare.

Chiunque può prendere parte alle iniziative proposte da Plastic Free, basta visitare la web e scoprire cosa bolle in pentola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *