cosa fare in egitto

Egitto, viaggio nella terra dei faraoni: 5 attività da non perdere

Andrea

Home » Egitto » Egitto, viaggio nella terra dei faraoni: 5 attività da non perdere

Chi non ha mai sognato di visitare le piramidi e di scoprire i tesori dell’Antico Egitto? Il fascino di questa nazione, la cui storia è scolpita nei secoli, ha stimolato la fantasia di viaggiatori, registi e poeti, grazie al suo incredibile passato.

Nel caso tu non abbia mai avuto l’opportunità di andare in questa terra magnifica, il consiglio è di prenotare immediatamente un volo e di visitare le meraviglie dell’Egitto. Oltre alle millenarie costruzioni di pietra, come le piramidi e la sfinge, esistono altri mille motivi per esplorare questa area. Le distese desertiche ti permetteranno di scoprire la volta celeste in tutto il suo splendore, mentre nella barriera corallina del mar Rosso nuoterai con pesci dai colori sgargianti, tartarughe marine e, perché no, squali toro.

Tutto ciò che devi fare è prepararti al meglio per il viaggio, seguendo alcuni accorgimenti. Innanzitutto, valuta con attenzione il periodo in cui andare e cosa vedere, magari stilando un piano delle attività che ti aiuti a organizzare le giornate. È bene anche prendere in considerazione di stipulare un’assicurazione, onde evitare spiacevoli sorprese in un paese straniero.

Al giorno d’oggi, non occorre recarsi in filiale: online è possibile trovare diverse soluzioni personalizzabili e attivarle con un notevole risparmio di tempo e denaro. Ad esempio, con TravelEasy l’assicurazione viaggio viene calcolata in pochi e semplici passaggi, fornendo un preventivo totalmente gratuito. Si tratta di un investimento intelligente, in quanto permette di essere coperti in caso accadano spiacevoli imprevisti. 

Andiamo a vedere insieme quali sono dunque le 5 attività da non perdere per una vacanza indimenticabile nella terra dei faraoni. 

Fare scuba diving a Sharm el Sheik

Il primo consiglio è quello di nuotare nella barriera corallina e scoprire le sue meraviglie. La varietà di pesci, l’incredibile fauna marina e la possibilità di osservare da vicino pesci Nemo e tartarughe marine assicura uno spettacolo per gli occhi. 

Il consiglio è quello di non limitarsi a maschera e boccaglio. Per quanto lo snorkeling sia un’attività assolutamente valida per dare un’occhiata alle bellezze del mondo sommerso, esistono altre opzioni, molto più “immersive”. Lo scuba diving offre sicuramente un maggiore coinvolgimento nell’ambiente acquatico rispetto allo snorkeling e, al contrario di quello che si pensa, può essere una pratica alla portata di tutti. 

È bene sapere però che per poter fare scuba diving in autonomia – quindi senza dover essere condotti fisicamente dall’istruttore – e per scendere ad una profondità maggiore, è necessario aver frequentato il corso PADI ed aver ottenuto il certificato, previo superamento dell’esame finale. 

Visitare le piramidi e il Cairo

Non potevano mancare in questa lista le celeberrime piramidi di Giza. La visita ai famosi monumenti e alla capitale è un’attività che si può svolgere sia in gruppo che in solitaria, essendo una zona particolarmente turistica e quindi molto controllata.

Uno dei punti più interessanti del Cairo è il quartiere islamico. Perdersi nelle tortuose stradine del labirinto del Khan el Khalili è un’esperienza indimenticabile. È importante, tuttavia, stare attenti al prezzo: essendo una zona turistica, sarà necessario prepararsi a contrattare per non pagare prezzi esagerati. 

Trekking al monte Sinai 

Se siete appassionati della montagna sarete felici nello scoprire che è possibile fare trekking d’alta quota anche in Egitto. Attenzione però, per poter fare trekking bisogna sempre essere attrezzati in modo adeguato.

Il monte Sinai non rappresenta solo un punto da cui osservare un panorama straordinario: è anche la cima sulla quale, secondo gli avvicendamenti biblici, Mosè ricevette da Dio le tavole con i 10 comandamenti.  

Alle pendici del monte, a 1585 metri sul livello del mare, giace il Monastero di Santa Caterina. Trattasi di un monastero cristiano ortodosso, il più antico al mondo in attività. Al suo interno si possono osservare il pozzo di Mosè e il Roveto ardente.

Vita notturna a Dahab

Nel caso stia cercando un luogo poco affollato, meno turistico e più selvaggio, Dahab fa al caso tuo. Si trova a nord-est di Sharm El Sheik, e rappresenta una piccola chicca per gli amanti dello scuba diving senza troppe lussuose pretese.

Nonostante la cultura e la tradizione beduina si sentano maggiormente che altrove, la città di Dahab rappresenta un punto di riferimento per la vita notturna nella penisola. La moltitudine di locali in spiaggia e di ristoranti lungo la via principale fanno di questo luogo un must-see.

Visitare la città di Luxor

Luxor è una città storica giunta a noi direttamente dall’antico Egitto. L’elevato numero di attrazioni nell’area fa di questo luogo un posto di incredibile rilevanza storica, al punto che il tempio di Karnak è stato classificato patrimonio dell’UNESCO.

Altri siti di interesse archeologico riguardano il tempio di Luxor, contraddistinto dal viale delle Sfingi, e la nota Valle dei Re, contenente circa sessanta tombe dei più famosi faraoni dell’antico regno. Da non perdere infine il tempio di Hatshepsut e i colossi di Memnon. 

Contiene collaborazioni pubblicitarie.