viaggio in antartide

Come Organizzare Un Viaggio In Antartide

Andrea

Home » Argentina » Come Organizzare Un Viaggio In Antartide

Un viaggio in Antartide dovrebbe essere in cima alla tua lista dei desideri se sei un amante dell’avventura. 

Nonostante sia difficilmente raggiungibile, tra i 50 e i 70 mila turisti riescono a visitare il continente più a sud del mondo ogni anno. L’Antartide è una destinazione un po’ particolare e avrai bisogno di pianificare il tuo viaggio al meglio, iniziando già con molto anticipo per avere le tariffe migliori e tutti gli itinerari disponibili.

Se vuoi avere più informazioni su come organizzare il viaggio più entusiasmante della tua vita, continua a leggere questo articolo. 

Perché visitare l’Antartide?

  • Per vedere paesaggi unici al mondo, spesso descritti come “lunari”. Montagne coperte di neve, vulcani attivi e ghiacciai che si spezzano in mare creando iceberg sono solo alcune delle meraviglie presenti in Antartide.
  • Per la incredibile varietà degli animali: pinguini, foche, balene, orche e uccelli marini che non troverai da nessun’altra parte.
  • Il sole di mezzanotte, qualcosa che dovresti sperimentare una volta nella tua vita.
  • Per le avventure che potrai provare: immersioni, kayak, trekking e campeggio sono solo alcune delle attività che potrai fare.
  • Per fare uno dei pochi viaggi che ancora ti faranno sentire come un esploratore. E per essere uno dei pochi ad averlo fatto!

Quando andare in Antartide?

Sei obbligato a visitare l’Antartide nei mesi dell’estate australe, l’inverno in Italia.

Parlando di Antartide, ricordati che il calore è sempre relativo e un clima “caldo” significa che non starà molto sopra gli zero gradi. In inverno le temperature scenderanno di una ventina di gradi, senza contare l’assenza di luce per la maggior parte del tempo. L’estate antartica, invece, dura circa cinque mesi, tra novembre e aprile. 

L’alta stagione va da dicembre a febbraio ed è il periodo con il maggior numero di navi che salpano da Punta Arenas, in Cile, oppure da Ushuaia, in Argentina. In questo periodo troverai temperature più alte e almeno 20 ore di luce ogni giorno. Sono i mesi migliori per raggiungere la costa e vedere gli animali.

Ottobre, novembre e marzo sono i mesi di mezza stagione, con temperature più basse e meno ore di luce. Allo stesso tempo alcuni di questi periodi sono i migliori per vedere alcune specie di animali.

I mesi da aprile a ottobre sono di bassa stagione, quando i turisti non possono viaggiare in Antartide.

Quanto costa andare in Antartide?

Parlando di viaggi in Antartide, ti accorgerai che non c’è un limite ai costi. Puoi anche decidere di volare da Cape Town o dall’Australia e, in poche ore, sorvolare il polo sud e tornare a casa. Puoi immaginare che non sia un’opzione proprio a buon mercato.

Se cerchi il massimo in termini di costi, puoi anche decidere di fare una crociera di un mese che parte dalla Nuova Zelanda e termina in Sudamerica o viceversa. Questo itinerario ti permetterà di esplorare luoghi dove pochissimi umani sono passati.

La maggior parte dei visitatori decide di fare una crociera di una decina di giorni in partenza da Ushuaia e che arriva sulla penisola Antartica, a volte spingendosi fino al circolo polare antartico a una latitudine di 66°33’ sud. Queste crociere partono dai 5000 € delle più economiche, fino ai 10000 € quando sali di livello di comfort.

Serve il visto per entrare in Antartide?

No, non serve un visto per entrare in Antartide.

In realtà serve un permesso per ogni viaggiatore, ma sarà il tuo tour operator a ottenerlo per te. 

Gli unici visti che potrebbero essere necessari sono quelli per entrare nel paese da cui partirai per l’Antartide. Sul sito viaggiaresicuri.it potrai trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Come arrivare in Antartide?

Puoi raggiungere l’Antartide in nave o in aereo. Oppure una combinazione dei due. 

La maggior parte delle crociere, come detto, parte dall’Argentina, ma ci sono anche opzioni da Cile, Nuova Zelanda o Australia. La combinazione fly&cruise è perfetta per evitare di navigare nello stretto di Drake, uno dei tratti di mare più agitati al mondo, con onde alte fino a quindici metri.

Alcuni consigli per prenotare la crociera perfetta

  • Quasi tutte le crociere partono dal Sudamerica e si concentrano sulla penisola Antartica, nella zona ovest del continente.
  • Puoi anche trovare itinerari con partenza dall’Australia e la Nuova Zelanda che esplorano il mare di Ross, la parte est dell’Antartide.
  • Quando prenoti una crociera assicurati che ci siano abbastanza occasioni per sbarcare a terra.
  • Le crociere non arrivano al polo sud che si trova parecchi chilometri all’interno. Se questo è il tuo scopo, dovrai cercare una spedizione più specializzata.

Cosa mettere in valigia?

Ricordati che il clima antartico non è dei più clementi e avrai bisogno di materiale tecnico per non soffrire il freddo e allo stesso tempo stare comodo.

  • Vestiti termici per combattere il freddo.
  • Una macchina fotografica di buona qualità, non vorrai mica arrivare fin laggiù e poi fare foto con il tuo telefono, vero?
  • Stivali di gomma per quando scenderai a terra, visto che sbarcherai sempre sulla costa e metterai i piedi in acqua.
  • Una forte crema solare, dal momento che il riflesso del ghiaccio può farti bruciare la pelle più in fretta del normale. 
  • Occhiali da sole con lenti di ottima qualità.
  • Se soffri il mal di mare non dimenticare di portare qualcosa contro la nausea: spesso anche i navigatori più esperti stanno male navigando sullo stretto di Drake.

La prima agenzia specializzata italiana

Esiste una comunità di viaggiatori interessati a raggiungere l’Antartide, chiamata appunto Viaggio in Antartide. Qui potrai trovare approfondimenti a tutto ciò che ti ho descritto in questo articolo. Ti consiglio di consultare la loro guida, con tutte le informazioni necessarie per organizzare al meglio la tua avventura. 

Qui trovi la guida di Viaggio in Antartide.

Ultimi consigli di viaggio

  • Se parti dall’Argentina, pianifica i voli in modo da avere un paio di giorni per visitare Ushuaia, la città più a sud del mondo. Inoltre a volte alcuni viaggiatori non riescono a partire per colpa di ritardi nei voli, quindi sarebbe una buona idea arrivare in anticipo.
  • Viaggia leggero, dal momento che non avrai molto spazio in cabina e anche perché c’è un limite massimo di peso.
  • Le crociere sono momenti ideali per conoscere persone con cui passi un’intera settimana in uno spazio chiuso.
  • Vestirti a strati, o “a cipolla” come si suole dire, è il modo migliore per evitare il freddo quando sei sul ponte e non soffrire il caldo una volta rientrato.
  • La dimensione conta! Le navi più grandi affrontano meglio le onde dello stretto di Drake, ma allo stesso tempo non potranno raggiungere le baie più nascoste. Troverai anche code più lunghe per sbarcare, dal momento che non più di cento persone possono stare a terra contemporaneamente. 
  • Se decidi di viaggiare su una nave più piccola, ricordati che le cabine nei ponti inferiori soffrono meno il rollio della nave.

L’Antartide è un continente incredibile e accessibile ai turisti solo da pochi decenni. Un viaggio verso il polo sud è un misto di divertimento, esplorazione, avventura e sorpresa, una di quelle esperienze che ricorderai per tutta la vita.