Categorie
Blog

Vedere Lecce in Bici: Scopriamo insieme dove andare

Il Salento è uno dei territori più meravigliosi d’Italia, fatto di borghi, coste e un patrimonio artistico-culturale unico nel suo genere. Per viverlo in piena libertà, la bicicletta è il mezzo più adatto per viverlo in piena libertà.

Perché vivere Lecce in bicicletta

Una delle mete più consigliate è sicuramente il suo capoluogo, Lecce. In città ci sono numerosi posti dove poter prendere in affitto una bici con lucchetto, casco e tutto ciò di cui si necessita. 

Vivere le sue bellezze con questo mezzo si traduce in un’esperienza particolare, connessi con la sua originalità, ma presenta anche una serie di vantaggi. Non a caso sono sempre più i turisti e viaggiatori, italiani e stranieri, che scelgono la bici come mezzo per muoversi nel corso della loro vacanza.

Lecce si raggiunge facilmente con i treni provenienti da tutta Italia e quindi la si può portare con sé o noleggiarla nei pressi della stazione. Il noleggio di bici a Lecce, permette di conoscere ogni angolo di questa magnifica città.

vedere lecce in bicicletta

La città è prettamente pianeggiante, quindi non si fatica molto a muoversi tra le sue strade. In tal modo si può comodamente entrare anche nelle zone a traffico limitato come il centro storico, e quindi poter vedere un numero maggiore di attrazioni senza preoccuparsi di dover parcheggiare.

Essendo una delle zone più ricche per il suo patrimonio culinario, offre una vasta selezione di ristoranti, botteghe e locali dove si può godere di vere e proprie prelibatezze.

Cosa vedere a Lecce

Lecce è rinomata come una delle più belle città del Sud Italia, grazie al Barocco che domina nel suo centro storico e non solo, con chiese, guglie, palazzi e monumenti molto ben conservati.

Partendo da Piazza S. Oronzo ci si imbatte nel Castello Carlo V, risalente al 1539.

Il Duomo e la Cattedrale di S. Assunta sono due emblemi dell’arte Barocca, come della storia e della religiosità di questa città. Questi sono i principali siti d’interesse, che con la piazza e il campanile gettano il visitatore in un altro tempo. Dopo questo tuffo nella storia, pedalando per pochi minuti si arriva all’Anfiteatro Romano.

Nel centro storico o lungo il suo perimetro sono numerosissimi i siti sacri d’interesse, che mostrano tanto al loro esterno, quanto nell’interno il massimo dell’arte barocca. Così si susseguono la Chiesa di S. Chiara, di S. Matteo e quella Chiesa di S. Anna, che con il suo conservatorio regala una postazione privilegiata per una bellissima foto ricordo.

Molti di questi edifici furono eretti da nobili del luogo per devozione ed ancora oggi sono vissuti dall’intera cittadinanza con rispetto e folclore.

Dal centro si raggiunge in breve tempo il cimitero monumentale con la Chiesa di S. Niccolò, due siti ricchi di particolari e storia locale. Poco distante ci si può riposare e rinfrescare nel Parco di Belloluogo, dove ritrovare energia per la prossima meta.

Ritornando verso il centro si possono osservare le meravigliose strutture architettoniche in via Basseo e in via Conti , ulteriore testimonianza dell’importanza che Lecce ha ricoperto nei vari periodi storici. Nel frattempo sicuramente ci si imbatterà in molti negozi tipici dove è d’obbligo mangiare il famoso pasticciotto leccese, degustare i fantastici vini e oli locali, e lasciarsi ispirare dalle numerose ricette che questa terra ha da offrire.

Nei dintorni è anche possibile raggiungere molti frantoi e cantine dove si possono prenotare visite guidate tra ulivi e vigne.

Alcuni siti facilmente raggiungibili sono il borgo di Acaya dove si può osservare il castello e le rovine dell’antica città, come la Riserva Naturale Le Cesine, con la sua ricca varietà di flora e fauna, specialmente composta da uccelli acquatici. Entrambi questi itinerari passano tra panorami di campagna mozzafiato. Al ritorno da entrambe le mete si possono seguire itinerari alternativi verso la costa o tra piccoli paesini, che colpiscono per la loro originalità autentica.

Vivere queste esperienze con la bici permette un maggior contatto con l’ambiente e l’autentica cultura leccese, rispettando l’ambiente e permettendo di scoprire veri e propri tesori nascosti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *