5 posti insoliti e alternativi da scoprire in Italia: a dir poco “magici”

5 posti insoliti e alternativi da scoprire in Italia: a dir poco “magici”

Andrea

Fermiamoci un attimo a riflettere: perché scegliere le solite mete, quando potremmo magari fare un viaggio particolare? Anche in Italia, come nel resto del mondo, ci sono dei luoghi un po’ magici, inusuali a dir poco. Ed ecco che possiamo visitare ben 5 posti insoliti e alternativi da scoprire in Italia: qualche suggerimento di viaggio per una vacanza che si discosta dall’ordinario.

Il Bosco Monumentale del Sasseto nel Lazio

Quando menzioniamo il Lazio, chiaramente ci viene in mente Roma, meta prediletta da parte di molti turisti stranieri, ma anche da parte degli italiani che vogliono scoprire di più riguardo alla capitale d’Italia e al territorio degli Antichi Romani. Eppure vogliamo osare un po’ di più e suggerire un posto incantato, che sembra uscito dalle favole e che lascia a bocca aperta, ovvero il Bosco Monumentale del Sasseto.

Nella zona della Tuscia, infatti, esiste un bosco in cui possiamo addentrarci, e le sfumature sono uniche, colorate, forti. Al suo interno troviamo numerosi sentieri in cui poter passeggiare, ma, dobbiamo dirlo, a conquistarci è stato il Castello di Torre Alfina. Quanta bellezza. Rimanendo nella Tuscia, in ogni caso, suggeriamo anche il Parco dei Mostri di Bomarzo. Molto avvincente, per grandi e piccini.

Colosso dell’Appennino in Toscana

È vero: in Toscana, non possiamo non andare a Firenze. Ma ci sono tanti posti per cui vale la pena discostarsi dalla città più classica, che comunque, certo, merita di essere vista almeno una volta nella vita. E a tal proposito possiamo suggerire una meta a dir poco evocativa e suggestiva al contempo: il Colosso dell’Appennino, in cui è oltretutto possibile ammirare questa statua cinquecentesca. 

Villa Demidoff è tra le attrazioni da visitare, e la statua si nasconde proprio qui. Un panorama che sembra uscito dalle favole, vicino a un laghetto, con questa statua di dieci metri che svetta verso il cielo. Potevamo forse non suggerirla? No.

I Murales di Dozza in Emilia Romagna

Ci sono tanti borghi particolari in Emilia Romagna, ma dobbiamo dire che Dozza ha un posto speciale, ed è davvero peculiare e caratteristico al contempo. Nominato tra i Borghi più Belli d’Italia, Dozza è uno spettacolo per gli occhi e per il cuore. Certo, questo borgo si può visitare in poche ore, ma è comunque ideale per approfittare di venire in vacanza in Emilia Romagna.

I posti insoliti qui non mancano, e possiamo anche sfruttare le strutture ricettive che propongono pacchetti economici e alla portata di tutti. Sulla piattaforma Cattolica-Hotel, non mancano hotel 3 stelle a Cattolica, così da avere la possibilità di girare per i borghi dell’Emilia Romagna, tra cui anche San Leo, Brisighella, Montegridolfo, Longiano, Sant’Agata Feltria, Santarcangelo di Romagna. Un pieno di bellezza.

Lago di Resia in Alto Adige

In Alto Adige, i posti insoliti si sprecano, perché ce ne sono davvero tanti. Ma il nostro cuore è rimasto conquistato dal Lago di Resia, che è lungo 6 chilometri. Il paese di Curon, infatti, è stato proprio sommerso dopo il 1950, quando è stato costruito il lago, che è oltretutto il più grande dell’Alto Adige. Ci sono tante curiosità a riguardo, e a testimonianza di Curon oggi rimane solo il vecchio campanile che svetta dalle acque.

Principalmente, questa meta è adatta all’estate, perché è un paesino molto rilassante e riunisce, grazie alla presenza del lago, molti amanti degli sport acquatici. Un posto insolito, con una vista pazzesca. E parecchie leggende da scoprire.

Le Lame Rosse nelle Marche

Ci troviamo nelle Marche, in una delle regioni più affascinanti in Italia, in cui è praticamente impossibile non rimanere incantati dalla sua profonda bellezza. Conosciamo magari Gabicce Mare, che è indubbiamente trafficata, visto che è una meta vacanziera e località perfetta per il trekking. Non ci è nuova Senigallia, grazie all’affluenza turistica e agli stabilimenti balneari sulla spiaggia. Ma avete mai sentito parlare delle Lame Rosse

Per un attimo ci sembra di essere quasi su Marte, e non stiamo scherzando. 

Questo paesaggio mozzafiato si trova all’interno del Parco dei Monti Sibillini, vicino al Lago di Fiastra. Di sicuro, è uno scorcio di rara bellezza, ma anche diverso da quelli che siamo soliti preferire per le vacanze. Si è oltretutto formato con il tempo, ed è il risultato della natura: formazioni rocciose, erosione del terreno, per una passeggiata “marziana” nella nostra Italia. E non è poco.

Contiene inserimenti pubblicitari