Una vista di procida al tramont

5 attrazioni Imperdibili Da Visitare Sull’Isola di Procida

Andrea

Home » Italia » 5 attrazioni Imperdibili Da Visitare Sull’Isola di Procida

Procida! Chissà quanti di voi, ultimamente, hanno sentito nominare questa splendida isoletta del Golfo di Napoli. I TG nazionali ne parlano spesso, mettendo in luce le tante iniziative intraprese quest’anno nel suo territorio essendo stata scelta come Capitale italiana della Cultura per il 2022.

Il mio primo approccio con essa, però, non è legato al piccolo schermo; sono state le pagine de “L’Isola di Arturo” di Elsa Morante a far nascere in me la curiosità di visitarla. I paesaggi di questo romanzo hanno benevolmente tormentato la mia fantasia per tanto tempo ma, quando finalmente sono riuscita a prendere il traghetto per raggiungerla, la realtà che mi si è prospettata davanti ha superato appieno la mia immaginazione.

I colori delle case che si affacciano sulla trasparenza del suo mare, l’immensità del panorama che si gode dalla sommità di Palazzo D’Avalos, il silenzio immacolato che riempie le vie di Marina Corricella, tutto era molto di più di ciò che mi aspettavo.

Non dimenticherò mai il profumo di agrumi e salsedine che invadeva l’aria in quelle serate in cui i tramonti giocavano con l’orizzonte mentre io, seduta in spiaggia per rubare gli ultimi raggi al sole, trattenevo il fiato per l’emozione.

E ancora le canzoni dei pescatori di Procida, che si zittivano all’improvviso quando a parlare erano le campane: quelle dell’Abbazia di San Michele Arcangelo, ben custodita dalle mura di cinta di Terra Murata, quelle della Chiesa di Santa Maria della Pietà che domina Marina Grande e quelle delle altre chiese distribuite nelle diverse grancie che dividono e caratterizzano il territorio di questa piccola perla del Tirreno con le loro leggende e tradizioni.

Ci tornerei al volo se potessi, ma, visto che ora fisicamente non lo posso fare, utilizzerò i miei ricordi per rituffarmi nelle sue atmosfere. Venite con me, magari saranno da spunto per un vostro possibile prossimo viaggio.

Marina Grande, La Zona Commerciale Dell’Isola

Punto di approdo di traghetti e aliscafi, il porto di Marina Grande è il vero e proprio centro commerciale di Procida. Qui sono condensati la maggior parte degli alberghi, b&b, ristoranti e negozietti artigianali tipici del luogo, ed è sempre da qui che partono i diversi tour che portano ad esplorare l’isola.

cosa fare e vedere a procida

Nonostante sia il porto principale del territorio, anche a Marina Grande, come in tutta Procida, regna la calma e la tranquillità. Non vi è il caos tipico che caratterizza le zone turistiche, non esiste la fretta, lo stress, il dover correre. Marina Grande ti accoglie non solo con i colori delle sue abitazioni caratteristiche che si affacciano sul lungomare o con l’imponenza delle mura di Palazzo Montefusco e della Chiesa di Santa Maria delle Pietà. Sono i sorrisi dei pescatori che magari prendono il sole dopo una nottata passata in mare, il chiacchiericcio allegro e rilassato delle massaie che acquistano il pesce appena pescato che contribuiscono a creare un’atmosfera da sogno nella quale ci si muove con entusiasmo e piacevole stupore.

Terra Murata, il Borgo Fortificato di Procida

Terra Murata è la grancia più antica di Procida, cioè la maggiore delle nove contrade in cui è divisa l’isola. Ognuna di esse è caratterizzata dalla presenza di una chiesa, dalla quale spesso prende anche il nome. Questo non accade per Terra Murata che, nonostante custodisca la bellissima Abbazia di San Michele Arcangelo, deve il suo epiteto alle numerose case addossate le une alle altre che circondano la zona. Costituivano il primitivo nucleo abitativo dell’isola e vennero costruite in questo modo per cercare di ostacolare le incursioni piratesche che tanto tormentarono il territorio nel Medioevo.

A dominare Terra Murata e tutta Procida ci pensa Palazzo D’Avalos, imponente edificio affacciato sul mare, da sempre testimone silenzioso della storia dell’isola. Le sue mura hanno ospitato re e carcerati, e oggi sono pronte ad accogliere chiunque voglia fare un tuffo nel passato per alcune ore.

Per gli amanti della letteratura, sempre in loco è possibile ammirare il museo Casa di Graziella, che vuole rendere onore a un altro grande artista che ha scelto Procida per ambientare il suo romanzo. Sto parlando di Alphonse de Lamartine che col suo Graziella ha fatto emozionare gli animi più romantici per generazioni. Qui

Marina Corricella, Tutti i Colori dell’Isola

Ma, se c’è un posto che chiunque metta piede in questa piccola isola dell’Arcipelago delle Flegree non può fare a meno di visitare, quello è Marina di Corricella.

Si può accedere ad essa solamente tramite delle scalinate, nessun mezzo a motore può invadere le sue vie. Passeggiare tra le sue strade dona una pace inimmaginabile; il silenzio viene rotto solo dal mormorio del mare, dai versi dei gabbiani e dai rumori della pace domestica che filtrano dalle finestre delle sue case colorate. Sembra di essere sospesi nel tempo, in un’armoniosa dimensione fatta di lavoro, famiglia e ritmi della natura.

Le Spiagge di Procida

Lo splendido mare che abbraccia e custodisce Procida è uno dei protagonisti della bellezza di questa terra. Insieme al cielo, al sole, e al verde della sua vegetazione, custodisce la melodia che da secoli ha plasmato le atmosfere che la caratterizzano.

Sono diverse le spiagge dell’isola dove ci si può fermare a godere di attimi di pace, tutte di ridotte dimensioni, ognuna con le proprie peculiarità che la rendono unica e speciale.

Le più affollate sono quella della Silurenza, della Chiaiolella e del Ciraccio.  Sono spiagge facilmente raggiungibili e a misura di famiglia. I bambini sono i protagonisti assoluti tra le loro sabbie grigie, che fanno vivere con le loro risate, le loro grida e i loro giochi.

Molto più appartata e sicuramente spettacolare è la spiaggia della Chiaia. Per arrivarci bisogna scendere quasi duecento scalini, ma ne vale davvero la pena. Chiunque l’abbia visitata non ha potuto fare a meno di sentirsi in pace col mondo intero, protetto dal blu del mare, del cielo e dal verde lussureggiante della macchia mediterranea che la circonda.

E infine c’è la spiaggia del Postino, dove è stato girato l’omonimo film di Massimo Troisi. E una meta imperdibile per gli amanti del grande schermo e per i più romantici, che magari sperano di vivere le stesse emozioni provate da Mario e Beatrice tra quella sabbia scura che tanto è rimasta impressa nella memoria del cinema mondiale.

cose da fare a procida: passeggiare per le viuzze

Come Muoversi a Procida

Dopo questa rapida carrellata, che spero vi abbia almeno dato un’idea su cosa vedere in questa bella isoletta del Mediterraneo, so che vi starete chiedendo come poter sfruttare al meglio il tempo a vostra disposizione per poter visitare il maggior numero di attrazioni possibili. Alcune di esse, vi avverto, sono situate in punti interdetti al traffico e quindi, se siete amanti delle comodità dell’automobile, sappiate che non sempre potrete servirvene per ammirare gli spettacoli che quest’isola sa offrire.

È allora come muoversi a Procida?

Il modo migliore è il più semplice: a piedi. Eh si, la bellezza va conquistata! Per godere degli scorci paradisiaci di cui Procida abbonda niente di meglio di una bella passeggiata, che permette anche di poter rallentare a piacimento o sostare nei punti di maggior interesse per poterne assorbire tutte le sfumature.

Anche la bicicletta è una buona alternativa, che però non offre gli stessi vantaggi di una bella scarpinata.

Ma se proprio fisicamente non ve la sentite di impiegare energie per una qualunque escursione, potrete sempre noleggiare, al porto di Marina grande, i caratteristici Micro taxi, che uniranno alla comodità delle ruote un po’ della solarità e dell’allegria che l’isola di Procida sa regalare al cuore.

Concludendo

In conclusione, se siete alla ricerca di un’isola bella e tranquilla del sud Italia, aggiungete Procida alla vostra lista di destinazioni per le vacanze. Con paesaggi mozzafiato, una storia antica interessante e tante spiagge dove rilassarsi e prendere il sole, c’è qualcosa per tutti in questa incantevole località ad appena un’ora di traghetto da Napoli. E non preoccupatevi: in loco spostarsi è facile grazie all’efficiente sistema di autobus e micro taxi. Allora, cosa state aspettando? Iniziate a pianificare il vostro viaggio a Procida oggi stesso!

Stai pianificando una vacanza in Campania? Leggi dai un’occhiata anche al nostro articolo su cosa fare ad Ischia.