piste ciclabili emilia romagna

On the road in bici: le ciclabili più suggestive in Emilia Romagna

Andrea

Home » Italia » On the road in bici: le ciclabili più suggestive in Emilia Romagna

La vacanza in bici è diventata un trend: il cicloturismo è sempre più praticato in Italia e non sono solo turisti nati e cresciuti nella Penisola a scegliere i nostri sentieri e le nostre ciclabili ma appassionati di due ruote provenienti da tutta Europa. Se hai già affrontato il tuo allenamento per prepararti ad un viaggio in bicicletta allora sei pronto a scoprire quali sono le ciclabili più suggestive dell’Emilia Romagna

Il segreto per un viaggio on the road da sogno

Chi percorre e affronta frequentemente questa tipologia di viaggio sa che c’è solo una cosa che può fare davvero la differenza: prenotare una serie di hotel per ciclisti. Immaginando le proprie capacità si può pensare di prenotare le varie tappe in anticipo così da essere sicuri di trovare la sistemazione adatta. Ad esempio chi percorre la ciclovia adriatica può scegliere di prenotare almeno 5 tappe per potersi godere il viaggio con calma. Se non sei molto pratico e non sai quanta strada farai un’alternativa potrebbe essere quella di percorrere solo sentieri in una determinata zona, ad esempio puoi percorrere le ciclovie dei parchi attorno alla Romagna prendendo una tappa fissa per riposarti. In questo modo potrai alternare giornate di bicicletta a mare e altre attività. Ad esempio su cattolica.info puoi trovare bike hotel a Cattolica in offerta con promozioni all inclusive. Per tutti gli altri invece, la soluzione migliore è quella di imparare a conoscersi e prenotare le tappe nei vari hotel per ciclisti a seconda di un itinerario stabilito lasciando sempre un po’ di margine di flessibilità. 

La ciclovia Adriatica

Immagina di poter percorrere un sentiero di circa 1300 km affacciato sul mare toccando 7 diverse regioni italiane partendo da nord e arrivando a sud. Non è impossibile: si tratta della ciclovia Adriatica, un percorso che collega Trieste con la Santa Maria di Leuca. Toccando tantissime città e regioni differenti, pur rimanendo lungo l’asse della costa ci si trova ad affrontare sentieri e paesaggi molto diversi tra loro e per questo motivo è necessario essere preparati, ben allenati e consci dei propri limiti. Per prima cosa parti con una traccia GPS ben chiara, poi calcola quanti km potresti fare al giorno senza esagerare. Tieni in considerazione che il percorso è per lo più pianeggiante ma durante l’estate per le temperature molto calde può diventare impraticabile.

Partendo da Trieste, città di confine sul mare dal fascino unico ci si spinge fino alla laguna veneta. 120 km circa di percorso passando per Mestre e non troppo lontano da Venezia. Per arrivare al confine dell’Emilia Romagna bisogna percorrere altri 200 km abbondanti: tra le prime tappe consigliate c’è Ravenna conosciuta per i celebri mosaici ma si trovano anche cittadine come Cattolica dove le ciclabili sono semplici strisce sull’asfalto e non hanno un percorso separato. Da questo percorso si continua verso Pesaro, Fano e Porto Recanati per vivere a pieno la regione marchigiana. Si scende ancora verso il tratto abruzzese ed infine si arriva alla Puglia

Ciclovia dell’Uso

Questo percorso è uno dei più belli per scoprire la Romagna. Conduce da Bellaria Igea Marina fino a Sant’Arcangelo di Romagna. Si sposta quindi dal mare all’entroterra rivelando alcune delle bellezze della zona da scoprire in bici. Attraversando prima un ambiente del lungomare, poi uno fluviale ed infine quello dell’entroterra aiuta a scoprire da vicino quella che è la realtà del territorio della zona.  

E con i bambini?

Se stai cercando qualche percorso extra da fare anche in compagnia dei bambini devi tenere in considerazione il comfort, la difficoltà e ovviamente delle pause più lunghe così da poter far vivere al meglio a tutta la famiglia questa esperienza. Un ottimo punto di partenza nella regione è sicuramente il percorso della Val Trebbia. Si percorre in una giornata, massimo due e ha una distanza totale di 50 km. La ciclovia del Trebbia è bella perché permette di scoprire tante aree naturalistiche e punti sterrati attraversando ponticelli e ambienti urbani. La difficoltà è bassa, questo permette anche ai bimbi di percorrerla in sicurezza. Inoltre non è necessario avere bici professionali, ci si può avventurare anche con una classica city bike

Un altro percorso della zona decisamente più breve e perfetto con i bambini è quello di circa 16 km che collega Comacchio a Valle e Salina. Il percorso è assolutamente fattibile anche per i più piccoli, si passa attraverso un percorso tra sterrati e canali potendo vedere da vicino anche flora e fauna locale tra cui spiccano i bellissimi fenicotteri rosa. 

Un itinerario al momento non completo ma che è in divenire è quello della Ciclovia del Sole: attualmente sono percorribili 46 km del progetto totale che dovrà collegare Verona, Bologna e Firenze. Attualmente si possono percorrere alcune tracce di percorso disponibili sul sito ufficiale del progetto. 

Articolo in collaborazione con cattolica[punto]info