Cosa vedere in Uruguay, cabo polonio

Cosa vedere in Uruguay: Dove andare e cosa fare

Cosa vedere in Uruguay? E’ una domanda piuttosto interessante che ci siamo posti viaggiando zaino in spalla per il Sud America. Ci siamo trovati a dover attraversare il Paese andando dal Brasile verso la Patagonia e Terra del Fuoco. Prima di arrivare in Uruguay, ne conoscevamo a malapena la posizione sulla cartina. Abbiamo trascorso in suolo Uruguayano circa un mese e alla fine ne siamo stati piacevolmente sorpresi.

Informazioni utili sull’Uruguay

Sebbene a noi poco conosciuto, non si tratta di uno stato dalle dimensioni ridotte. E’ effettivamente uno dei più piccoli del continente sud americano, ma questo è relativo. Infatti La sua estensione è paragonabile a quella della Spagna intera! In Uruguay però, a differenza di un qualsiasi Paese europeo, nell’entroterra non c’è quasi niente. I distretti lontani dal mare sono prevalentemente agricoli e il paesaggio è sempre lo stesso. Vacca, campo,  vacca, cavallo, vacca.

La sua forma di governo è la Repubblica Presidenziale e la sua popolazione è di appena 3 milioni di persone. Praticamente come se in Spagna ci fosse solo Barcellona. E’ uno dei Paesi più sviluppati a livello sociale in tutto il Sud America. Anche nella sua capitale, Montevideo, raramente si sente parlare di rapine e furti a danni dei turisti. Insieme al Cile è forse uno dei più cari. Se quindi stai pianificando un viaggio, vale la pena sapere con anticipo cosa vedere in Uruguay in modo da risparmiare qualche soldino.

Cosa Vedere in Uruguay

Montevideo

Come detto prima, si tratta della capitale e della città più grande del Paese. Per questi due motivi è da inserire sicuramente tra le cose da vedere in Uruguay. Detto questo, andiamo al grano. Ad essere sincero non è una città spettacolare. Strade grandi, non troppo caotica, pochi monumenti. I posti da visitare a Montevideo sono la zona del mercato il lungomare. 

Dove dormire a Montevideo, Palazzo Salvo
Palazzo Salvo, Montevideo

Il vecchio mercato del centro storico è ormai convertito in una zona gastronomica. E’ un’ottima scusa per vedere qualcosa e mangiare qualcosa di tipico. Facendo un salto in zona si può anche passeggiare per le stradine pedonali della città vecchia, piena di negozi di artigiani e servizi vari.

Il lungomare, che a dire il vero è un lungofiume, percorre il tratto di costa sul lato orientale della città. E’ adibito a parco ed è ottimo per fare dello sport o semplicemente per passeggiare. Nei fine settimana c’è sempre qualcosa ed è pieno di gente di ogni età che beve litri e litri di mate.

Fra uno spostamento e l’altro ricorda di fare un salto nella piazza dell’indipendenza. Si tratta della piazza centrale di Montevideo. E’ facile da riconoscere per le grandi dimensioni e una statua del generale Artigas nel mezzo. Sulla stessa piazza affaccia inoltre il palazzo più alto di Montevideo, il Palacio Salvo. Frutto dell’opera di un architetto italiano, negli anni 30 era l’edificio più alto di tutto il Sud America. Adibito a varie funzioni nel corso degli anni, oggi è utilizzato principalmente per funzioni residenziali.

Punta del Diablo

Punta del Diablo è una località a poco più di due ore da Montevideo. E’ una località molto turistica. Probabilmente la più gettonata dagli Uruguayani per l’estate. Abbiamo avuto la fortuna di passare qui qualche giorno per capodanno. L’attrattiva principale sono le enormi spiagge oceaniche su cui si può camminare per ore senza incontrare nessuno.

Dove andare in Uruguay
Una strada di Punta del Diablo

Il pueblo è ancora fatto di piccole casette in legno ed è semi desertico durante i mesi invernali. Un posto super tranquillo dove trascorrere dei giorni in pace. Se sei un amante del surf puoi anche approfittare per seguire qualche lezione.

Riserva di Santa Teresa

Si tratta di un piccolo parco naturale a pochi chilometri da punta del Diablo. L’entrata è sorvegliata da militari dal momento che il terreno è proprietà dell’esercito. In quest’area è possibile vedere animali tipici della fauna locale ospitati in ampi recinti. La maggior parte di loro è un ospite momentaneo in recuperazione da qualche incidente. Assolutamente da aggiungere alla lista di cosa vedere in Uruguay se non si ha avuto la possibilità di vedere animali in libertà.

Nella riserva si trova inoltre la fortezza di Santa Teresa, fortino militare di epoca coloniale. Vale la pena visitarlo per ripararsi un poco dal sole e capire qualcosina in più sulla storia del posto.

Cabo Polonio

Cabo Polonio è una zona naturale protetta. E’ costituita da un complesso di dune enormi, boschi e un Capo su cui sorge un faro di dine 800. La zona non è raggiungibile in auto o autobus. L’unico modo per potersi muovere è o a piedi oppure con gli autobus 4×4 che attraversano le dune. Non è praticamente possibile muoversi in bicicletta a causa della sabbia fine. Solamente per l’esperienza di dell’autobus vale la pena di includere questa destinazione nella tua lista di cosa vedere in Uruguay.

Cosa vedere in Uruguay, cabo polonio

Cosa ha Cabo Polonio in più rispetto ad altri posti in Uruguay? La colonia più imponente di leoni marini del Paese. A seconda delle stagioni inoltre è possibile avvistare balene, orche, delfini, foche e lobos marinos.  Noi ci siamo stati a gennaio e abbiamo avuto la fortuna di vedere i lobos marinos e qualche leone marino. Semplicemente magnifico. Certo, prima di poter godere dello spettacolo bisogna abituarsi al forte odore che una colonia così grande emana.

Colonia del Sacramento

Colonia del Sacramento è una cittadina coloniale di origine portoghese. Fu costruita giusto di fronte a Buenos Aires per contrastare le possibili invasioni da parte dei Conquistadores Spagnoli verso il Brasile. Vale la pena inserirla tra cosa da vedere un Uruguay dal momento che conserva l’aspetto originario. Gli edifici sono colorati in stile Portoghese, bassi e con tetti in tegole. Nelle strade  sono sparse macchine d’epoca in disuso per fini decorativi. Inoltre se si ha intenzione di andare a Buenos Aires, da qui partono i vari traghetti che attraversano il delta del Rio de La Plata.

Cosa vedere a Colonia del Sacramento, Uruguay
Una strada di Colonia del Sacramento

 

Consigli di viaggio Uruguay

L’Uruguay non è un Paese per niente problematico. Andando in giro non ci siamo mai sentiti in pericolo e o insicuri. Non ci sono raccomandazioni particolari in merito che mi sento di dare.

Per quanto riguarda invece il discorso denaro, si che ci sarebbe qualcosa da dire. Le disponibilità di denaro cash nei vari Bancomat non è sempre elevata. Abbiamo inoltre riscontrato più di qualche problema con le nostre carte di credito per ritirare. Fortunatamente accettano praticamente qualsiasi moneta. Abbiamo infatti potuto pagare con Euro, Dollari, Reali Brasiliani e Pesos Uruguayani senza problemi.

E’ importante sapere che il governo fa degli sconti per pagare con carta di credito. In particolare e noi stranieri viene scontato il 20% dell’Iva. Con le carte di credito Visa funziona sempre, con le Mastercard no. Abbiamo chiesto ai vari negozianti e ristoratori il perché ed ognuno ci ha dato una spiegazione differente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *