Lago D'Idro

Lago D’Idro: guida Turistica completa

Andrea

Home » Italia » Lago D’Idro: guida Turistica completa

Il lago d’Idro o Eridio è un bacino di origine glaciale si trova nella provincia di Brescia ai confini con il Trentino. E’ un lago poco conosciuto che si trova quasi a 400 metri d’altitudine.

La temperatura dell’acqua del lago si aggira sempre intorno ai 24° gradi e resta così piacevole fino a settembre perciò è perfetta anche per una nuotata fuori stagione. Ti consiglio la sponda trentina a Porto di Camarelle che è ai piedi della montagna ed è collegata all’altra spiaggia da una passerella che si può percorrere anche in bici ed è una piacevole passeggiata in tutte le stagioni. E se ti venisse fame nei pressi ci sono bar e punti ristoro.

Sappi che nel 2017 questa spiaggia ha ricevuto la Bandiera Blu.

Cosa vedere e cosa fare presso il Lago D’Idro

Da non perdere

Castello di San Giovanni di Bondone

La fortezza che si trova sulla cima di una roccia, è stato edificato nel XII sec., Cadde in disuso nell’800, ma fu recuperato e restaurato, oggi fa parte della Rete dei castelli del Trentino.

Rocca d’Anfo

Rocca d’Anfo costruita nel XV secolo e nel corso dei decenni passò sotto diversi comandi, tra cui quello di Napoleone. Oggi è percorso museale nonché straordinario punto panoramico sul Lago d’Idro. Per maggiori informazioni https://www.roccadanfo.eu/

Il biotopo “Lago d’Idro

E’ una riserva unica nel suo genere: è uno scrigno di biodiversità, rifugio per svariate specie vegetali e animali. Nel biotopo si sono ospitati un numero straordinario di specie e di esemplari di uccelli, acquatici e non, che vi si riproducono o che vi sostano durante le migrazioni. Per ufficiali informazioni qui.

E un po’ di divertimento che non guasta mai

  • Il Breg Adventure Park nella val di Breguzzo si trova il parco avventura più grande del Trentino con tanti percorsi di abilità che sono sospesi nell’aria tra teleferiche, passerelle, ponti tibetano però tutti a misura di famiglia.

Il giro con il battello è un modo alternativo e rilassante per scoprire degli angolini nascosti o paesaggi affascinanti e perché no anche romantici se si va in dolce compagnia.

E qui perciò c’è la possibilità di fare delle mini crociere e il battello parte dalla frazione di Lemprato ed effettua le fermate a Crone, Vantone,Anfo, Vesta, Baitoni e Ponte Caffaro. Il giro del lago dura circa due ore con possibilità di hop on/ hop off (ossia scendere e salire) ed è attivo da giugno a settembre. Ci puoi salire con la bicicletta ma anche con il tuo cane.

Qua è possibile praticare quasi tutti i tipi di sport all’aria aperta. Canoa, Sup, Kayak… grazie al vento Ander che rene le acqua ideali per questo tipo di sport …. Davvero imperdibile ….

Freeclimbing e Ferrate 

Nei pressi del lago la falesia di Baitoni mette a disposizione 7 tracciati con difficoltà diverse e, la Valle di Daone (poco lontano) è il ritrovo per gli amanti del climbing. Segnalo per gli amanti delle ferrate la Ferrata Sasse, una via attrezzata di media difficoltà che va tra il bosco e l’acqua tra ripidi scalini  e staffe fino al ponte tibetano sospeso sull’acqua.

Passeggiate naturalistiche e Ciclabile

Il ritorno della Ferrata di Sasse è lungo il cosiddetto Sentiero dei Contrabbandieri, unico collegamento via terra tra i paesi di Bondone e Vesta. Il percorso all’ombra anche d’estate, regala viste impareggiabili…

Come arrivare al lago d’Idro

In automobile tramite l’A4 Milano/Venezia, uscita Brescia Est. Poi fare la tangenziale in direzione Lago di Garda/Madonna di Campiglio. Oppure la A22 del Brennero uscendo al casello Mori e quindi in direzione Riva del Garda lungo la gardesana occidentale seguendo le indicazioni per Val di Ledro e Storo. Proseguire sulla SS237 verso Ponte Caffaro, località a nord del lago di Idro.

Dove parcheggiare:

La località imbarcadero, in via Rimembranza 12, è un posto dove si suole trovare parcheggio anche nei giorni dove il flusso di visitanti è più consistente. Però a meno di andare nei festivi o ferragosto non ci sono grosse difficoltà a trovare un posto auto.

Ti piacciono i laghi? Leggi questo articolo sul lago di Pusano

Sull’autrice di questo articolo

Mi chiamo Monica Palazzi, sono nata, e vivo tuttora, a Bergamo. Ho superato, di poco, i 35 anni ed amo molto viaggiare (Covid e impegni di lavoro permettendo).
Ho una vera e propria passione per il turismo tanto che sono diventata perito turistico, conosco bene l’inglese, il francese e il tedesco e, prima o poi, vorrei imparare anche lo spagnolo. Adoro sia leggere (in modo particolare i libri “gialli”) sia scrivere. Mi piace molto cucinare. E adesso sto “sperimentando” i dolci… Stravedo per i cani.
Credo che l’amore per i laghi di averla “eredita” dai miei genitori perché è con loro che ho iniziato ad andarci da piccola. In ogni modo in questa occasione vorrei parlare del “Lago di Pusiano” che si trova a due passi (o quasi) da casa mia e mi permette di sentirmi in vacanza, anche solo un giorno … E’ l’ideale per staccare la spina dalla solita routine almeno per qualche ora.. L’ideale sarebbe andarci in un giorno feriale per trovare poca gente rispetto ai festivi.