Cosa vedere a Casablanca in un giorno

Se non si sa dove andare è un pochino complicato muoversi e sapere cosa vedere a Casablanca. La città è infatti piuttosto grande e non è impresa facile trovare informazioni sul posto. In effetti noi, durante un’intera giornata di permanenza, non siamo stati in grado di trovare neanche una cartina della città.

Se stai pensando di fare un giro a Casablanca, tieni in considerazione che non è una delle località più belle del Paese. Si tratta infatti di una città abbastanza industriale, con un porto commerciale immenso e una zona con attività terziarie in crescita. Malgrado ciò, tra cosa vedere a Casablanca spunta più di un punto di interesse. Inoltre un aspetto abbastanza interessante è che è visitabile interamente a piedi in una giornata.

La moschea di Hassan II

La cosa più importane e impressionante da vedere a Casablanca è sicuramente la sua Moschea. Si tratta della Moschea di Hassan II, costruita nel 1993. Pur non essendo una costruzione antica, ricopre un ruolo fondamentale nel mondo mussulmano. Si tratta infatti della seconda moschea più grande del mondo dopo ovviamente quella de La Mecca.

cosa vedere a Casablanca, la moschea

Si trova posizionata subito al di fuori del centro storico e fu costruita a picco sul mare. La sua localizzazione poco usuale fu dettata da uno dei versi del Corano. Questo riporta infatti tra i suoi versi che il trono di Allah sarebbe stato costruito sull’oceano. Detto, Fatto. La Moschea di Hassan II sorge proprio su un pezzo di terra sottratto al mare.

Inutile dire che l’interno della moschea è un tripudio di decorazioni arabe, mattonelle colorate ed uno spazio a dir poco enorme di preghiera. Semplicemente impressionante. Oltre alla moschea in se, tra cosa vedere a Casablanca, c’è anche la piazza antistante. Una piazza enorme, racchiusa fra due braccia di portici. E’ un punto di incontro per la preghiera e per il tempo libero.

La Medina di Casablanca

In quasi tutte le città di origine Araba, il sistema difensivo ¨passivo¨ era composto da due elementi. Il primo scudo contro il nemico era ovviamente costituito dalle mura della città. Un secondo sistema difensivo era invece messo in atto dalla stessa città antica, la Medina appunto. I nuclei abitati intorno alla residenza del re erano infatti costruiti come un labirinto. L’idea era quella di far perdere il nemico mentre cercava di raggiungere a piedi i luoghi chiave dell’insediamento.

visitare casablanca, interno moschea hassan 2
La moschea dall’interno

La Medina di Casablanca è un autentico caos e in effetti ci siamo persi dentro di essa. Non si può non includere tra cosa vedere a Casablanca. E’ un vero e proprio dedalo di strade, quasi mai dritte, che si intrecciano tra di loro e che si infittiscono man mano che ci cammini. E’ il posto in cui si trova l’essenza vera di Casablanca. Donne con il velo che fanno la spesa, bambini che giocano in tutti gli angoli, gatti grandi come tigri, giovani in compagnia e mille negozietti. Addentrarcisi significa davvero fare un salto in un altro mondo e in un’altra epoca.

Il Bazar di Casablanca

Non è un mistero cosa sia un Bazar nelle culture orientali. Un vero e proprio mercato dove è possibile trovare di tutto. Il Bazar di Casablanca si trova ovviamente nel centro storico. E’ assolutamente da annoverare tra cosa vedere a Casablanca.

E’ come se fosse una Medina in miniatura. Le strade sono più strette e coperte da tettoie. Se ci passi preparati, le tettoie fanno acqua da tutte le parti… e non è esattamente cristallina. A seconda della strada si può comprare un tipo di prodotto. Esistono le stradine dei tappeti, della latta e dei servizi da te, dei vestiti, del cibo, delle borse e borsoni, ecc ecc.

Tutto sembra essere esattamente come era 50 o 100 anni fa. Fanno la differenza gli smartphone dei negozianti e le creste da calciatore dei ragazzini ed adolescenti.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami