Guida di viaggio in Brasile

Viaggiare sicuri in Brasile: una guida completa

Viaggiare sicuri in Brasile è probabilmente il problema che tutti si pongono prima della partenzaAnche nel nostro caso prima di partire dopo varie ricerche e indagini abbiamo trovato di tutto. In generale quello che viene detto su blog vari e sullo stesso sito del nostro governo è allarmante. Per tutti la sicurezza in Brasile era un dramma. Dopo un mese zaino in spalla in giro per il Brasile possiamo dirlo: esagerano.

Viaggiare sicuri in Brasile

La gente è cordiale, le strade sono tranquille. L’unica cosa a cui bisogna stare attenti sono determinati quartieri nelle grandi città. Questo è vero soprattutto nelle ore notturne. Ma andiamo ad analizzare quelli che sono effettivamente i nodi principali della sicurezza in Brasile. Seguendo queste accortezze noi non abbiamo mai avuto la sensazione di pericolo ne di non viaggiare sicuri in Brasile.

Sicurezza in Brasile: le città

Il vero problema della sicurezza in Brasile sono le città. Tutte le città hanno aree povere molto estese, le favelas, ed effettivamente può succedere di tutto. Qual’è la migliore precauzione? Facile, non andarci. Se non sai esattamente dove si trovano o se non hai una mappa a portata di mano non ti preoccupare. Le favelas si riconoscono a colpo d’occhio.

Appena arrivati a Rio de Janeiro in nave riconosco che la cosa è stata un pó traumatica. Il taxi ha percorso un paio di quartieri a 70 kmh senza neanche fermarsi ai semafori per timore di assalti. Una volta usciti dalle zone problematiche il tassista si è rilassato. Viaggiare sicuri in Brasile non sembrava un’opzione viabile. In realtá, a parte questo episodio di “ordinaria amministrazione” (sembrerebbe) non si è ripetuto niente del genere.

Salvador de Bahia  invece ci siamo persi, tanto per cambiare, finendo in una favela. Non ce ne siamo neanche accorti. Solo dopo abbiamo realizzato che secondo i locali era un’area a rischio. Personalmente non ne sono ancora del tutto convinto…

Precauzioni per le città

Detto questo, la prudenza non è mai troppa. Quindi per andare in giro in città è bene prendere precauzioni. Andare in giro con poco contante, se ti fermano per derubarti gli dai 50 Reais e arrivederci. Io porto con me un cellulare di riserva vecchio e scassato. Se non si accontentano dei soldi, dai anche il cellulare vecchio.

Macchine fotografiche, gioielli, orologi e suppellettili vari, meglio lasciarli a casa. Non tirare fuori il cellulare ogni 5 minuti per strada ammenocchè non ti trovi in zone tranquille. Se vai in spiaggia, tieni sempre d’occhio il tuo zainetto. FONDAMENTALE. Non andare in giro con il passaporto. Se lo perdi avrai dei problemi.

Per quanto riguarda le grandi città noi siamo stati solo in tre posti.

Rio de Janeiro è purtroppo una specie di disastro demografico. Sebbene sia piuttosto estesa, il problema è la posizione delle Favelas. Molte volte due favelas possono essere divise da un pezzo di città “tranquilla”. Nel dubbio chiedi sempre a qualcuno prima di andare in giro. Se noti un cattivo presentimento, segui il tuo istinto. In caso contrario andrai in giro sempre con una sensazione di insicurezza. Al momento è la città più insicura del Paese. Questo non vuol dire che non bisogna andarci. Sii sempre caut@ e non andare in giro con effetti di valore in bella vista.

San Paolo. Più grande e più tranquilla. Qui le zone molto disagiate sono lontane dalle zone turistiche. Sebbene il degrado sia ovunque, le sue strade centrali sono sicure. C’è sempre polizia in giro e non abbiamo mai avuto un senso di insicurezza mentre andavamo in giro. Parlando con le gente del posto ci è stato raccontato che i furti sono all’ordine del giorno. Si applicano comunque i consigli su Rio de Janeiro!

viaggiare sicuri a San Paolo Brasile

Salvador de Bahia. Non è particolarmente pericolosa e il centro storico è strapieno di polizia. Ci sono un paio di favelas. Noi ci siamo passati per sbaglio senza avere nessun problema.

Ilheus. Sono poche strade e una spiaggia enorme. Molto tranquillo.

Porto Alegre. E’ sicuramente meno interessante delle altre due ma molto più vivibile e sicura. In nessun momento ci è stato sconsigliato di andare in determinate zone. Abbiamo percorso strade random di notte senza nessun problema.

Spostamenti in città in Brasile

Le cittá sono enormi, avrai quindi  bisogno di spostarti con dei mezzi. Per viaggiare sicuri in Brasile nelle zone urbane è consigliabile usare la metropolitana, i taxi e, ancora meglio, Uber. Andare in giro con Uber è probabilmente l’opzione piú sicura di tutte. Questo perché gli autisti sono controllati e le auto sono anonime e passano inosservate per la città.

Malattie tropicali

Dal punto di vista delle malattie tropicali il Brasile è un pò un casino. Data l’umidità, varietà di ambienti, sovrappopolazione delle aree urbane e fauna è un Paese a rischio. La febbre gialla è endemica dal 2017 e esiste rischio di Dengue. Per viaggiare sicuri in Brasile è pertanto un’ottima idea vaccinarsi prima della partenza.

I vaccini che tutti dovremmo avere prima della nostra avventura sono il tifo, la febbre gialla e le varie epatiti. Se hai in mente di fare escursioni o del turismo attivo, portati dietro anche il Malarone per trattare la malaria.

Le raccomandazioni principali per evitare contagi sono due. La prima è non bere acqua dal rubinetto e la seconda è mettersi sempre il repellente anti zanzare. Noi usiamo sempre questo in qualsiasi parte del mondo.

Detto questo, siamo due laureati in economia, ragion per cui consulta un medico e non fidarti solo di questo articolo! Ho conosciuto gente che viaggiava senza vaccini e che si è beccata la febbre gialla e la dengue. Non è stata una cosa simpatica a quanto pare.

Trasporto su strada

Se stai pensando a un roadtrip in Brasile, pensaci due volte. Le strade non sono ovviamente in condizioni ottimali e i brasiliani guidano abbastanza male. La sicurezza in Brasile non passa per le sue strade. Inoltre a livello economico può non essere conveniente. I trasporti in bus sono economici e se non pianifichi visite in posti sperduti, la macchina non ha molto senso. Se stai pianificando il tuo viaggio in Brasile e ancora non ha deciso dove andare, dai un’occhiata alla guida di viaggio in Brasile di Slow Moove.

Sicurezza in Brasile
Gente normale che fa cose normali a Copacabana, Rio de Janeiro

Acqua da bere

Come in tutti i Paesi esotici, bere dal rubinetto non è una bella idea. Gli acquedotti non sempre si trovano in condizioni ottime e con le piogge possono esserci infiltrazioni di acqua impura. E’ pertanto raccomandabile bere sempre acqua in bottiglia.

Noi ovviamente dimentichiamo di comprarla spesso. Per questo prima di partire abbiamo messo le mani avanti e abbiamo comprato questa invenzione qui. Si tratta di una borraccia che rimuove schifezze solide e il 99,99% di batteri presenti nell’acqua. Non rimuove virus e metalli pesanti. Fu inventata qualche anno fa per aiutare la gente in Africa a bere direttamente dalle pozze fangose.

Protezione dal sole e idratazione

Per viaggiare sicuri in Brasile bisogna essere protetti dal sole e dalla disidratazione costantemente. Il clima umido può essere ingannevole e reprimere la sensazione di caldo e scottatura. Il risultato può essere un’insolazione forte che compare senza accorgersene.

Anche se sei un tipo o tipa da spiaggia esperto, il sole qui è più forte. Siamo all’equatore, i raggi solari arrivano perpendicolarmente. Niente a che vedere con il Mediterraneo in estate. Metti una protezione solare dal fattore di protezione 30 in su e bevi anche qualcosa di non alcolico ogni tanto.

Viaggiare sicuri in Brasile: altre info

Per concludere per informazioni aggiuntive e consigli post-apocalittici consultare il sito del nostro governo.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami