Gr 20 – Il trek più duro d’Europa si trova in Corsica.

Il Gr 20 ha una  lunghezza complessiva di soli 180 km, altezza massima sul livello del mare 2.207 metri e un dislivello di 1957 metri.

Si tratta del GR 20 un percorso che si arrampica nell’entroterra della Corsica tra natura selvaggia e una quasi totale mancanza di servizi.

Dopo tanto parlare sul web del solito cammino di Santiago, ormai affollato quasi quanto Disneyland il giorno del compleanno di Topolino, è bene parlare di alternative. Smanettando un pò sul web, ultimamente si parla non poco su blog nostrani e esteri del GR20.

Ma cosa rende il GR 20, un percorso di particolare difficoltà? A quanto pare i motivi sono principalmente due.

  • Alta montagna, sì è vero, la Corsica è un isola, ma non dimentichiamoci che se i Romani ci spedivano i reietti della loro società un motivo ci sarà. L’interno dell’isola è infatti praticamente alta montagna. Malgrado l’isola si trovi ad una buona latitudine e nel bel mezzo del mediterraneo, il clima è fortemente variabile, l’escursione termica interessante e, a seconda del percorso che si sceglie, arriva a richiedere livelli tecnici piuttosto elevati.
  • Servizi. Avete fatto il vostro bel Cammino Francese con albergues con docce calde e bagni più o meno puliti? Bene, scordateveli, qui ci spiegano como i rifugi siano un covo di pidocchi, zecche e chinches (essì queste le avete già viste in Spagna) e ci fanno capire con innegabile classe che i servizi igienici sono così invitanti da essere sostituiti con i cespugli.

 

Due sono anche i possibili percorsi, il nord e il sud. Entrambi abbastanza raggiungibili con mezzi pubblici. A quanto pare iniziare dal percorso sud sembra essere un opzione abbastanza logica se si vuole aumentare gradualmente il livello di difficoltà.

Anche solo per farsi un’idea di quello che è , consiglio dare un occhiata alle recensioni su Trip per raccattare qualche consiglio aggiuntivo. Ecco il link

Lascia un commento