Alternative Cammino di Santiago

4 alternative al Cammino di Santiago

Alternative al Cammino di Santiago

Se lo hai già fatto o semplicemente cerchi delle alternative al Cammino di Santiago, sei nel posto giusto. Il Cammino è ormai conosciutissimo in tutto il mondo. Purtroppo ne consegue che soprattutto nei mesi estivi sia letteralmente congestionato da pellegrini, turisti e tutto il resto. Se stai cercando qualcosa che ti consenta di evitare tutto questo, sei nel posto giusto. Ti darò la scusa perfetta per preparare il tuo zaino da avventura e partire!

Alternative al Cammino di Santiago

Il Camì dels Cavalls a Minorca

Il Cammino dei Cavalli è un percorso circolare intorno all’isola di Minorca. Anticamente utilizzato come circuito dalle guardie a cavallo del posto, è oggi convertito in un circuto sportivo e turistico. In estate è abbastanza frequentato ma non nella sua interezza. Esiste infatti una parte del percorso che si trova in un’area remota dell’isola non abitata. La difficoltà non è elevata ed è fattibile anche per chi non ha molta esperienza in materia.

Durante il tragitto si passa per tutte le spiagge dell’isola. Una sola parola per descrivere il paesaggio: incredibile. Fare un bagno nelle acque cristalline delle Baleari per riposarsi durante il viaggio non ha prezzo. A mio avviso è proprio questo che lo rende una delle migliori alternative al Cammino di Santiago.

Camì dels Bones Homes fra Catalogna e Francia

Siamo ancora una volta in Spagna. Questa alternativa al Cammino di Santiago è adatta per gli amanti della montagna. Il Cammino degli Uomini Buoni ripercorre il percorso che i Catari catalani seguivano per sfuggire alle persecuzioni cattoliche nel medioevo. Era il cammino che li portava in Francia lontani dall’Inquisizione Spagnola.

Questo trekking taglia orizzontalmente i Pirenei Catalani e arriva in Francia, nei pressi di Andorra. Il percorso è lungo circa 200 kms e presenta un livello di difficoltà interessante. E’ ben segnalato e sempre su sentieri ben tenuti. Lo rende inadatto come primo viaggio a piedi a causa delle pendenze. Bisogna essere abbastanza allenati per arrivare fino in fondo.

Rota Vicentina in Portogallo

Si tratta del cammino che parte da Cabo Vicente, in Algarve, per arrivare a Porto Covo (120 km) oppure presso la località di Santiago Cacem (230 km). I due percorsi si conoscono anche come Cammino dei Pescatori e Sentiero Storico. Sul percorso non ci sono problemi per trovare ostelli o alberghi. Le tappe sono approssimativamente di 20 km ciascuna. Si snoda principalmente in zone vicino al mare.

Via Francigena in Italia

Ormai famosissima e sempre più attrezzata, era il percorso che da Canterbury portava a Roma. Il tratto più in auge al momento è quello italiano che dalle Alpi segue la dorsale appennina per arrivare a Roma. Tradizionalmente, da qui riprendeva per arrivare a Brindisi lungo la via Appia da dove ci si imbarcava per arrivare finalmente a Gerusalemme.

La Via Francigena, tra le alternative al Cammino di Santiago, è probabilmente quella più conosciuta. Sono infatti disponibili tantissimi guide e libri da leggere prima della partenza. {link migliori libri francigena}. E’ percorribile con le stesse tempistiche anche se presenta qualche difficoltà in più a causa delle pendenze, soprattutto dalla Toscana in giù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *