Categorie
Italia

Catania: cosa vedere e cosa fare

Home » Italia » Catania: cosa vedere e cosa fare

Catania è una delle città più belle in Sicilia ed in Italia, facilmente raggiungibile con voli low cost e spesso punto di partenza per chi decide di fare un viaggio più lungo in Sicilia.

Oltre a trovarsi in una posizione privilegiata, vicino all’Etna, nei pressi di posti fa favola come i Giardini Naxos e Taormina, è una città che ha davvero tanto da offrire ai suoi visitatori.

In questo articolo troverai una vera e propria guida di viaggio completa su Catania che ti aiuterà ad esplorare la città e ad individuare le attrazioni principali. Si tratta di un’articolo abbastanza lungo, se non vuoi leggerlo per intero puoi utilizzare l’indice per muoverti rapidamente tra le varie sezioni.

Cosa visitare a Catania

Partiamo dai punti di interesse che si trovano all’interno della città e che si possono raggiungere a piedi oppure utilizzando i trasporti pubblici senza lasciare il centro urbano.

Una piccola premessa. La bellezza della Catania moderna è frutto di un disastro avvenuto nel 1693, anno in cui un tremendo terremoto la distrusse completamente.

Siamo in piena epoca Barocca, quindi tutti i monumenti principali della città ed i suoi palazzi signorili si presentano riccamente decorati e sfarzosi. Catania, come Lecce, è una sorta di Firenze del sud e la sua maestosità le è valso il titolo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Piazza del Duomo di Catania

Come in tutte le città italiane, tutto inizia dalla piazza del Duomo. Qui oltre a trovare una pizza barocca contornata dal Duomo e da alcuni palazzi signorili come il Municipio (Palazzo degli Elefanti) e il Palazzo dei Chierici, troverai un elemento unico.

Mi riferisco alla Fontana dell’Elefante sulla quale si poggia appunto un elefante che regge un obelisco in pietra portato a Catania durante le crociate dalla Terra Santa. L’elefante è soprannominato O Lioutru e la leggenda narra che ha il potere di proteggere la città dalle eruzioni dell’Etna.

Sant'Agata Catania

I mercati popolari

I mercati popolari di Catania sono un posto che, sebbene frequentato anche da turisti, conserva tutta l’autenticità tipica dei catanesi. Si tratta di mercati dove la vita scorre come ha sempre fatto e dove la gente dei dintorni continua a fare le proprie compere per la casa.

Tra i più interessanti troviamo La pescheria, il vivace mercato del pesce, dove i venditori si sfidano a copi di vuciate (grida da mercato) e il Mercato delle Pulci della domenica dove ogni domenica prende vita un mercato in cui viene venduto praticamente di tutto.

Cattedrale di Sant’Agata

Inutile dire che la Cattedrale di Sant’Agata è da includere nella lista di cose da visitare a Catania. Si tratta di un’opera barocca spettacolare e maestosa a pianta tipica croce latina.

La sua particolarità risiede nel fatto che fu originariamente costruita sui resti di antiche terme romane e poi continuamente distrutta e ricostruita nel corso dei secoli. Al suo interno si trova anche la tomba di Bellini, illustre musicista a cui la città diede i natali.

Catania: cibo tipico
Tetta di Sant’Agata, dolce tipico catanese

Teatro Bellini

Visto che l’ho appena citato, vale la pena ricordare che il Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania è visitabile ed ovviamente fruibile quando la programmazione è attiva.

Bellini fu il compositore della celebre “Norma” con le cui immagini sono affrescate molte delle pareti all’interno del teatro.

Via Etnea

A pochi passi dalla piazza del Duomo si trova la via più “in” del centro, la Via Etnea di Catania. Quasi completamente pedonale, lungo i suoi marciapiedi si concentrano i negozi dello shopping catanese e tutta una serie di palazzi e chiese in stile barocco.

Qui troverai l’antica Pasticceria Savia, ben 7 chiese barocche, Piazza Università e la famosa Collegiata.

Una vista dell'Etna

Cosa fare nei dintorni di Catania

Peccherei di presunzione se volessi includere in un solo blog post tutto ciò che il territorio catanese ha da offrire. Cercherò di fare un riassunto il più esaustivo possibile fare nei dintorni di Catania.

Escursioni sull’etna

Sarò franco. Non si può andare in Sicilia e non visitare l’Etna. Lo si può fare in tanti modi, in autonomia oppure con tour guidati. E’ possibile fare anche solo una breve passeggiata di un’oretta ed includere una visita ai paesini incastonati sui pendii.

Il Parco dell’Etna inoltre consente anche agli appassionati di trekking di partire con tenda e attrezzatura varia per esperienze di vari giorni.

cosa vedere a catania
Un banchetto del pesce a Catania

Immersioni subacquee

La Sicilia è famosa per tante cose. Ma come per il mare, sono poche le regioni italiane che possono competere con le coste della Trinacria.

Se sei un’appassionato del mare, ho buone notizie per te. E’ possibile visitare una scuola di subacquea a Catania, come l’Associazione Sportiva Jala, e vivere un’esperienza immersiva (scusa il gioco di parole) con attrezzatura ed istruttori qualificati.

Architettura Normanna

Per approfondire la storia della provincia di Catania, di somma importanza sono anche i resti di epoca normanna sparsi in Provincia di Catania.

In particolare vale davvero la pena fare un salto a visitare il borgo medioevale di Aci Castello, Motta Sant’Anastasia e il suo Dongione e il museo archeologico di Centuripe.

Soprattutto se ti trovi da queste parti in estate, informati sulle possibili feste religiose, medioevali e sagre. In Sicilia sono davvero un’esperienza unica.

Acireale, pupi e carnevale.

Per vivere un’esperienza completa bisogna sempre visitare anche le cittadine meno famose. Ed è proprio ad Acireale, fantastica città barocca anch’essa, che potrai scoprire la più bella collezione di pupi siciliani aperta al pubblico.

Inoltre tieni a mente che Acireale è la città del carnevale siciliano. Quindi se dovessi trovarti in zona fuori stagione, fai un check delle date, potresti riuscire a beccarlo.

Gole dell’Alcatara

Sembra un paesaggio lunare ed invece no. Si trova in Sicilia. Si tratta di vere e proprie gole scavate dall’acqua di un fiume che scende dalle pendici dell’Etna disegnate nella scura roccia vulcanica.

E’ un posto dove, con un’oretta di macchina o transfer si può andare a trascorrere la giornata in famiglia oppure praticando sport d’acqua. Trovi maggiori dettagli in questo articolo che ho scritto qualche tempo fa sulle Gole dell’Alcantara.

Stai leggendo queste righe perchè vuoi organizzare un viaggio in Sicilia? Bene, allora dovresti prendere in considerazione anche Favignana come meta per le vacanze estive.

Questo articolo è scritto in collaborazione pubblicitaria con ASD Jala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *