cosa vedere in Umbria, tramonto ad Assisi

Cosa vedere in Umbria, tra storia, natura e enogastronomia

Andrea

Home » Italia » Cosa vedere in Umbria, tra storia, natura e enogastronomia

Se ti stai chiedendo cosa vedere in Umbria, non preoccuparti, non c’è che l’imbarazzo della scelta!

L’Umbria, conosciuta soprattutto come cuore verde d’Italia, è una regione ricca di tradizioni, di storia, di arte ma non solo.
Caratterizzata da colline verdi a bellissimi paesaggi, su apre a molteplici tipi di vacanza. Dal tour culturale al trekking, fino allo sport e all’enogastronomia.

Visita le città culturali

Tra le città che assolutamente non puoi perdere c’è Assisi, Perugia ed Orvieto. Il modo migliore per esplorare e conoscere i segreti delle città è sicuramente con una guida turistica ufficiale dell’Umbria. Noi ti raccomandiamo gli amici di Umbria con me.

Da non perdere nella visita di queste città, sono sicuramente la Basilica di San Francesco di Assisi, la rocca Paolina e la galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia e il Duomo di Orvieto. Ad Orvieto, vale la pena anche fare una visita della città sotterranea, luogo a suo modo unico.

Visita i piccoli borghi e paesaggi naturali

Non da meno, se il tempo a disposizione della tua vacanza te lo permette, è la visita di molteplici borghi (tra cui diversi tra i borghi più belli d’Italia), incastonati nelle montagne o nelle colline verdi. Assolutamente da inserire tra cosa vedere in Umbria se ti piacciono i paesaggi bucolici tipicamente italiani. Tra tutti non possono mancare una visita della piccola Venezia, Rasiglia, e a Spello il borgo dei fiori.

Cosa visitare in Umbria: il borgo medioevale di spello
Uno scorcio di Spello

Se invece vuoi immergerti nella natura, ci sono moltissimi luoghi dove è possibile farlo. Uno tra tutti la cascata delle Marmore. La cascata più alta di Europa con i suoi 165 metri e tre salti, è uno spettacolo da non perdere.

Altri luoghi un pochino più tranquilli e lontano dalla massa sono dei piccoli parchi come le fonti del Clitunno (visitate anche da Giosuè Carducci) o il bosco di San Francesco, ottimo anche per passeggiate e pic nic.

Trekking e sport

Se ti piace una vacanza dinamica, l’Umbria di offre tantissime esperienze ti diversi tipi. Le passeggiate e il trekking, sicuramente è l’attività tra quelle più praticate. In Umbria potrai perfino trovare alcune alternative al Cammino di Santiago.

trekking in umbria

Una di queste è il cammino di Francesco, parte della più grande Via Francigena. Molti cammini da queste parti sono inoltre percorribili anche da bambini. Molto belli i sentieri che si snodano lungo la cascata delle Marmore.

Se sei appassionato di bicicletta, puoi scegliere sia giri su strada con la bici da corsa, strade bianche con la gravel bike o percorsi in montagna con la mountain bike. Esistono anche alcuni percorsi che ti danno la possibilità di intraprendere un viaggio in bicicletta.

Se invece ti piacciono gli di sport d’acqua, al lago Trasimeno ci sono diverse compagnie che potranno organizzare giri con la canoa, sup, kite surf, wind surf e barca a vela.

Attività adrenaliniche

In Umbria non manca anche il brivido. Vivi la natura in modo estremo e scegli di fare attività adrenaliniche come rafting sul fiume nera, volo con il parapendio o un bellissimo giro in mongolfiera per ammirare la regione da un punto di vista inaspettato.

Vino e enogastronomia

L’Umbria è una terra di tradizioni, e sicuramente una di queste è il buon mangiare. Tantissimi i prodotti autoctoni e tipici del territorio da dover assolutamente assaggiare, primo tra tutti il vino.

degustare vino in umbria

La scusa perfetta per ineserire nella tua lista di cosa vedere in Umbria un sacco di botteghe e cantine. L’umbria è una piccola regione, ma con tantissime cantine vitivinicole dove è possibile degustare vini, prodotti tipici e fare dei tour con degustazione guidata. La zona del vino più famosa è sicuramente la zona del Sagrantino, contornata anche da bellissimi paesaggi collinari.

Il passo successivo è capire cosa mangiare in Umbria e quali sono i piatti della tradizione. Ogni città ha un proprio prodotto identificativo. A Perugia per esempio, durante la visita non può mancare una degustazione di cioccolato artigianale e un panino con la torta al testo (una via di mezzo tra una pizza farcita e pane). In moltissimi ottimi ristoranti, potrai assaggiare dalle lenticchie di Colfiorito, all’olio extravergine di oliva, fino alla cipolla di Cannara e al re della tavola il tartufo.  

Per ulteriori informazioni, ti consigliamo di dare un’occhiata al sito ufficiale dell’ente regionale per il Turismo.

Questo articolo è un guest post pubblicitario realizzato in collaborazion e con Umbria con me.

Lascia un commento