Cosa Mangiare in Croazia, piatti tipici da provare in viaggio

La cucina Croata non è sicuramente in cima alla classifica. Questo però non vuol dire che non valga la pena provare la cucina tipica croata. Proprio per questo motivo questo articolo su cosa mangiare in Croazia può tornarti utile. Se stai programmando un viaggio, ci sono alcune pietanze che devi assolutamente tenere a mente.

Una piccola introduzione sulla cucina tipica Croata.

Abbiamo avuto la possibilità di viaggiare per circa un mese tra Croazia, Montenegro e Bosnia. Durante il nostro viaggio siamo stati sia nelle zone interne che costiere e una settimana l’abbiamo dedicata alle isole del sud del Paese. Oltre che di parlare di consigli di viaggio in Croazia in generale ci sentiamo abbastanza ferrati su cosa mangiare in Croazia.

Cosa mangiare in Croazia, cucina tipica croata

Con grande sorpresa, la cucina tipica in Croazia, si avvicina molto di più a quella continentale di carne che a quella mediterranea di pesce. Infatti, perfino nelle zone di mare i menù dei ristoranti hanno una sezione “Carni” molto più estesa che quella del pesce.

Un’altra peculiarità della cucina tipica balcanica è che è abbastanza uniforme in tutti i Paesi della zona. I nomi cambiano leggermente ma le pietanze in sé no.

Piatti tipici di carne e di terra.

In Croazia si mangia molta carne, specialmente quella di maiale e agnello.

Agnello o maiale arrosto.

Ovunque e soprattutto nell’entroterra, si nota un odore costante di barbecue. Si tratta di maiali e agnelli rigorosamente interi che girano per ore ed ore su degli spiedi con le braci. La carne viene servita insieme a verdure grigliate e salsa Ajvar. Soprattutto nelle zone di montagna è un piatto che non si può non provare.

Agnello e maiale oppure polpo alla “peka”.

E’ una sorta di stracotto al forno. In quello di carne si mischiano normalmente maiale ed agnello con patate ed altre verdure e si lascia cucinare in un tegame di metallo che viene riposto sotto ceneri e carboni ardenti. Il risultato è un piatto succoso e tenerissimo con un retrogusto leggero alla brace. Spettacolare. Se lo si vuole provare ben fatto è necessario scegliere un ristorante ed ordinarlo con almeno mezza giornata di anticipo. La cottura è lenta e ci vogliono varie ore per farlo venire per bene.

Cevapcici o ćevapčići.

Si tratta di un piatto molto semplice della tradizione culinaria Croata. E’ carne macinata speziata di base con prezzemolo, sale e pepe e preparata con forma di piccole salsicce. A seconda della zona o della ricetta, le spezie possono variare. La preparano alla brace e viene servita in vari modi. Normalmente la presentano con riso e verdure oppure all’interno di un pane tipo pita.

Crema Acida.

Più che un piatto è una salsa tipica della cucina Croata e balcanica. Si tratta di una sorta di crema di yogurt che ricorda lontanamente uno tzaztiki greco o la salsa yogurt dei ristoranti occidentali. Di acido ha ben poco e conferisce un punto esotico alle pietanze. Molto gradevole.

Burek.

E’ una torta salata di pasta sfoglia che può essere ripiena di spinaci e formaggio, patate, carne e di verdure con crema acida. La raccomandazione è di provarla in un posto tipico. Evitare quella dei posti turistici perchè può risultare piuttosto pesante. Incredibile ma vero, quella che a noi è piaciuta la più semplice, quella di patate.

Piatti tipici di pesce Croati

Calamari.

In un blog che parla di cosa mangiare in Croazia, non possono mancare. I croati hanno una specie di ossessione per i calamari. Vengono serviti rigorosamente alla brace oppure fritti. Se vai a mangiare con un locale, sicuramente chiederà al cameriere da dove vengono e di che dimensione sono. Più che un piatto a noi è parsa essere una religione. Per un italiano, si tratta pur sempre di calamari. Quando sono freschi sono buoni, quando non lo sono no… non fa una piega. L’unica particolarità è che quando sono alla brace vengono serviti con bietole e patate lesse.

Buzzara o bussara.

E’ l’equivalente alla nostra marinara. La differenza è che la servono con una salsa più spessa e più speziata. Normalmente usano molto più aglio rispetto a noi Italiani. Vengono serviti alla buzzara scampi, gamberi, cozze, aragoste, vongole e tutto ciò che viene dal mare che non sia polpo o pesce.

Piatti tipici Croazia, pesce alla griglia

Pesce fresco alla brace.

Soprattutto nelle isole, i piccoli “konoba”, offrono pescato fresco del giorno. Sul serio. Non ti presentano il tipico carretto con il pesce sul ghiaccio. Spesso ti presentano il pesce intero che quasi si muove prima di cucinarlo. Sono molto tipiche le cernie e gli scorfani. Freschissimi, buonissimi e assolutamente da provare.

Insalata di polpo o polpo alla griglia.

Nessun mistero e niente di complicato. L’insalata di polpo ha sempre una base di polpo e pomodori e a seconda del ristorante lo servono in maniera differente. A nostro avviso il polpo alla griglia è semplicemente spettacolare. Passano alla griglia i tentacoli di polpi grandi e lo servono con verdure (solitamente) grigliate.

Un consiglio utile.

Forse abbiamo avuto un pò di sfortuna ma ogni volta che abbiamo ordinato un “cold seafood platter” ne siamo rimasti delusi. Si tratta di piatti misti freddi di mare. Le razioni sono sempre state piuttosto striminzite. Molto interessante sono invece le porzioni di “salted fish”, acciughe e sardine sotto sale.

Se stai progettando un viaggio in Croazia puoi risparmiare sul tuo alloggio utilizzando il nostro rimborso prenotazione. Inoltre se non ci sei mai stato e sei alla ricerca di qualche dritta, abbiamo nei nostri archivi informazioni utili di viaggio in Croazia.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami